Passa ai contenuti principali

Post

Bomboniere veneziane ,artigianato made in Venice

Da tempo realizzo ,oltre a maschere veneziane, anche dei piccoli oggetti che poi confeziono a Bomboniera. Ogni volta incontro un cliente nuovo, con esigenze particolari. Inizia cosi tra me ed il cliente un rapporto di fiducia e rispetto che ancor oggi mi sorprende! Mariacarmela, la novella sposa, che mi ha contattato mesi fa ,ne è una prova di come le persone ,anche non vedendosi, si possono trasmettere delle vibrazioni positive. Seguendo passo passo tutte le idee di Mariacarmela siamo arrivati a confezionare un prodotto che è piaciuto molto agli sposi e agli invitati.  Amo il mio lavoro e sapere che esistono persone che credono in te e hanno rispetto per il tuo lavoro, mi fa capire quanto sono fortunata. Grazie a Mariacarmela & Alberico 

Volto in ceramica 12cm decorato a mano con disegni e colori personalizzati.

Scatola bauletto in cartoncino avorio lunga 13cm con nastro colo oro e fiore portaconfetti bianco.

Prodotto e realizzato da Maskerelle di Roberta Carraro www.maskerelle.…
Post recenti
La basilica di San Marco a Venezia è la chiesa principale della città, cattedrale metropolitana e sede del patriarca. Assieme all'omonimo campanile e a piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d'Italia. Sino alla caduta della Repubblica Serenissima è stata la chiesa palatina dell'attiguo palazzo Ducale, retta a prelatura territoriale sotto la guida di un primicerio nominato direttamente dal doge. Ha assunto il titolo di cattedrale a partire dal 1807, quando fu qui trasferito dall'antica cattedrale di San Pietro di Castello






cit. Wikipedia  Foto Roberta Carraro  www.maskerelle.it

To marry in Venice

Poter realizzare i propri sogni è una cosa bellissima.
E' successo ad Alison e Philip quando hanno pensato che Venezia potesse essere il posto perfetto per celebrare il loro matrimonio. Una coppia giovane e spiritosa e che hanno voluto al loro fianco tutte le persone più care, non poteva mancare anche Rosie la loro amata cagnolina. Per l'occasione le Bomboniere che hanno scelto sono state delle mie creazioni di maschere in cartapesta che puoi trovare su www.maskerelle.it . Anche Rosie ha avuto la sua Bomboniera.






Papà e mamma di Alison 

Alison e Rosie 


Rosie 

Auguri agli sposi !!!!
Roberta Carraro 

Biennale di Venezia 2017

Per i turisti e abitanti di Venezia in questo periodo, da Aprile fino a Novembre, potranno avere la sorpresa di trovare, navigando sul Canal Grande, quest'opera dello scultore Lorenzo Quinn . Si tratta di due enormi mani alte 9 metri appoggiate al palazzo Sagredo nella funzione di sorreggere e proteggere oramai una società che si stà sgretolando a poco a poco. E' sicuramente uno spettacolo suggestivo e inusuale, grazie alla Biennale di Venezia 2017 abbiamo potuto conoscere anche questa opera d'arte moderna. 



Roberta Carraro 

Wedding Favor

Unique Wedding Favor by Maskerelle di Roberta Carraro Hand made in Venice .
www.maskerelle.it 



Maskerelle e-commerce

Sono lieta di presentare il mio nuovo sito e-commerce dove troverete nuove maschere decorate  a mano .....  seguitemi anche su Facebook e Instagram ...per info contattate la mia mail grazie 
I am pleased to present my new e-commerce site where you will find new masks decorated by hand ..... also follow me on Facebook  and Instagram ... for info please contact my mail thanks



Bomboniere / Favor 



Maschera Colombina / Colombina mask 



Sole luna / Sun and moon 

Medico della Peste

Medico della pesteL’origine del costume è francese, risale al XVI secolo. La peste era presente in tutta Europa e arrivò anche  a  Venezia attorno al 1500. All’epoca si  edificavano templi votivi come il Redentore e la Madonna della Salute ,c’era anche una organizzazione sanitaria assai fragile e scarsa igiene. Il medico della peste fa la sua comparsa a Venezia per volere del Doge e cercare di curare in qualche modo questa malattia. Indossava una tunica di lino o tela cerata nera per impedire ai miasmi infettanti di depositarsi sull’abito. Usava una bacchetta per sollevare le lenzuola senza entrare in contatto con oggetti e corpi malsani. Oltre a questo aveva anche un cappello nero, occhiali con lenti in vetro e un becco (la maschera del medico della Peste) che veniva riempito di essenze profumate e disinfettanti come la menta, il basilico, il rosmarino. Questa figura professionale si aggirava per le calli di Venezia per cercare di limitare le migliaia di vittime. Il carnevale recupera così…