Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Monache a Venezia

Nell'antica Venezia era in uso, non per vocazione ma per neccessità, farsi monache o frati. Rinchiudersi in convento era una delle poche scelte per non avere una vita misera come Venezia offriva alla maggior parte del popolo. Questo è uno dei motivi per il quale neanche i conventi sfuggino al "vizio" che era molto frequente anche tra le suore e i frati . Il termine "monachini" infatti era stato dato agli amanti delle monache, che con astuzzia riuscivano ad accedere nei conventi, per i loro incontri amorosi. Con gli anni le leggi si fecero sempre più rigide: Vietato ai frati l'ingresso nei chiostri delle monache. Vietato presenze maschili nei conventi , solo in caso di morte. Vietato ai confessori entrare nei conventi ,almenochè non avessero passato i sessant'anni. Le punizioni , molto frequenti all'epoca, erano di multe o frustate sulla pubblica piazza anche per le suore complici . Chiesa dei Carmini a Venezia . Al lato della chiesa si trova un chiostro di un…

Gondole a Venezia

La Gondola a Venezia Una delle imbarcazioni che si possono vedere in gran quantità a Venezia è la Gondola. La Gondola è diventata oramai il simbolo di Venezia, apprezzata in tutto il mondo, perchè fa vedere al turista un aspetto della città da un'altra visuale. Questa imbarcazione, unica al mondo, composta da ben 8 tipi di legno diverso, sul davanti porta il "féro" (ferro) a sei denti che rappresenta i 6 sestriere in cui Venezia è divisa, dietro c'è il "risso" che si dice possa simboleggiare l'isola della Giudecca. Il suo colore nero sembra sia un voto religioso da parte di tutti i Veneziani in onore delle milioni di vittime a causa della Peste che invase l'isola e non solo intorno al 1500. Di Roberta Carraro.