Lettori fissi

domenica 17 marzo 2013

Maschere di Maskerelle a Venezia

 
 
 
 
 
 
E’ ormai dimostrato che la materia non si crea e non si distrugge ma si può solo trasformare.
Non lo è per l’arte che è la più alta espressione della creazione.
Tutti noi possiamo farlo, basta solo fermarsi un attimo e ascoltare quello che il mondo ci racconta.
mondo ci racconta.
 Io ho cominciato ad ascoltare e raccontare attraverso le mie creazioni quello che sentivo e più ascoltavo più riuscivo ad esprimere fedelmente la mia arte.
 Ho deciso quindi di dare un nome alla mia forma d’espressione e l’ho chiamata MASKERELLE in quanto è propio attraverso la creazione e la decorazione delle maschere veneziane in cartapesta che riesco ad esprimere quello che ho dentro.  La libertà di espressione è un valore che non può essere misurato in denaro, almeno per me.
 Da sempre ho avuto la voglia e la possibilità di creare e decorare, di “giocare” con i colori e i vari materiali.
 Ho frequentato la scuola d’Arte a Venezia e dopo qualche anno mi sono ritrovata a lavorare presso una bottega di Maschereri Veneziani, lì ho appreso dai vari artisti, molte tecniche di pittura e decorazione, ho conosciuto il mondo delle Maschere Veneziane e il loro fascino.
 Ancora oggi, dopo 16 anni, non ho abbandonato questo settore che mi ha dato molte soddisfazioni prima come dipendente ora come libera professionista.
 



2 commenti:

  1. Olá,
    uma PÁSCOA MUITO FELIZ,

    cheia de amêndoas e ovinhos coloridos.
    Um santo dia.
    Bj

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie molte....Auguri di Buona Pasqua a te dall'Italia.
      Roberta

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...